• Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.

Notte delle chitarre

Inviato da il in Appunti
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 2285
  • 0 Commenti
  • Stampa
Martedì 23 febbraio 2016 - ore 21.00
Reno Brandoni, Giovanni Palombo e Giulia Salsone 
L'Asino che Vola, Roma (Via Antonio Coppi 12/D)
 
I “giovani” del Folkstudio con Fingerpicking.net e Chitarra Acustica presentano la
NOTTE DELLE CHITARRE con RENO BRANDONI, GIOVANNI PALOMBO e GIULIA SALSONE.

Tra le ore 21 e le 22 apriranno la serata giovani chitarristi emergenti scelti da Fingerpicking.net e «Chitarra Acustica».
Ingresso libero. È gradita la prenotazione per la cena (tel. 06 7851563, info.lasinochevola@gmail.com).

https://www.facebook.com/events/779122008888359:

RENO BRANDONI
Negli anni ’80 ha collaborato con i più importanti chitarristi dell’epoca come Stefan Grossman, John Renbourn, Duck Baker, Dave Van Ronk. Nel 2000 ha fondato il sito web Fingerpicking.net, che ha incontrato il favore di centinaia di appassionati e che oggi è considerato la più importante comunità di chitarristi acustici in Italia. Ha pubblicato i CD «Bluesando» (1984), «Zingarom» (2005), «Yelda» (2006). In duo con Giorgio Cordini ha realizzato nel 2008 un CD dal titolo «Anema e corde». Ha partecipato ai progetti discografici «36» (2004) e «34 volte amore» (2006).
Ha collaborato al «Manuale di chitarra folk» di Andrea Carpi. Ha realizzato i volumi «La chitarra di Giovanni Unterberger in tablatura», «Chitarristi italiani – La loro musica le loro idee», «Open Tuning Basics», «Come suonare la chitarra fingerpicking».
Gestisce la collana editoriale di Fingerpicking.net e collabora con la rivista specializzata «Chitarra Acustica».
Ha suonato nei maggiori festival di chitarra, Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, Acoustic Franciacorta, Ferentino Acustica, Festival internazionale della chitarra di Fiuggi, Convention AGDPA, MAF – Fiorano, Un Paese a Sei Corde, Soave Guitar Festival.

GIOVANNI PALOMBO
Nel suo approccio compositivo e chitarristico convivono diversi aspetti, dalla melodia mediterranea al jazz, richiami alla musica classica e sfumature blues, il tutto espresso come solista o in piccoli ensemble cameristici, dal duo al quartetto. Come chitarrista partecipa ai maggiori festival chitarristici europei, mentre come compositore va ricordato il suo brano “Dove avranno nascosto il mare”, incluso nella colonna sonora del film «L’orizzonte degli eventi» (produzione Fandango, Festival di Cannes 2005) e presente nel CD «Fandango Jazz Festival – First Edition Anthology». Ha inoltre composto musiche per i documentari televisivi di Geo & Geo (Rai Trade).
Endorser ufficiale delle chitarre acustiche Lakewood e degli amplificatori Acus, conduce workshop didattici, ha collaborato per molti anni con la rivista «Chitarre» e ha scritto tra gli altri il metodo «Improvvisazione Fingerstyle – Studi di improvvisazione per sola chitarra».
Il nuovo CD «Retablo» raccoglie nove sue composizioni per chitarra acustica, registrate nel corso di un anno circa (ottobre 2014-giugno 2015) in vari studi di registrazione, in Italia e all’estero. Cinque brani sono suonati in duo con musicisti di livello internazionale, Peter Finger, Claus Boesser-Ferrari, Luis Borda, Michael Manring, Khyam Allami; altri quattro sono in solo.
Scrive Palombo: «Ho preso il titolo “Retablo” dal libro omonimo di Vincenzo Consolo. Il suono della parola mi ha affascinato, un termine che in spagnolo indica le pale di altare, dittici, trittici e polittici, che contengono dipinti diversi ma storie tra loro correlate. In modo analogo i brani del CD, ispirati da storie ed emozioni diverse, sono diversi ma legati tra loro da trame percettibili.»

GIULIA SALSONE
Nasce a Beirut da madre armena e padre italiano (musicista). Inizia tardi lo studio della chitarra, nonostante la familiarità con la musica e i musicisti. A vent’anni s’iscrive per la prima volta ad un corso di musica jazz intuendo da subito che questa sia la migliore preparazione da acquisire per il suo percorso. Dopo diversi anni di studi presso scuole popolari, tra lezioni private e seminari internazionali, si diploma in chitarra classica al conservatorio ‘G. Frescobaldi’ di Ferrara, e in musica jazz presso il conservatorio ‘L. Refice’ di Frosinone. Da anni svolge attività concertistica nel campo del jazz partecipando a diverse rassegne e festival sia con progetti propri, come il Giulia Salsone Quartet con il quale ha registrato il CD «Parou Porque», sia collaborando con artisti come Bruno Tommaso, con cui ha registrato il CD «Vento del Nord, vento del Sud» [Splasc(h)records, 2004]. La sua esperienza musicale spazia e si consolida anche grazie all’incontro con il cantautore Paolo Pietrangeli, con il quale incide tre dischi: «Un animale per compagno» (Il Manifesto, 1996), «Tempo sensibile» (Polygram, 1999), «C’è poco da ridere» (Liberazione, 2001); e con il regista Francesco Maselli, per il quale ha scritto e interpretato le musiche del film «Il compagno», prodotto e trasmesso da Rai2 nel 1999. Durante gli anni coltiva, contemporaneamente all’esperienza jazzistica, una forte passione per la musica sudamericana e specialmente per quella brasiliana, che si rafforza grazie all’incontro con la cantante brasiliana Claudia Marss (Festival Jazz di Villa Celimontana, Roma 2005), con la cantante e compositrice brasiliana Mel Freire, assieme alla quale lavora a vari progetti musicali suonando in Italia, in Brasile e in Irlanda al festival ‘Iniscealtra’ Festival of Arts di Mountshannon County Clare nel 2012, e con il compositore e chitarrista Jorge Bonfa, da cui è invitata a partecipare al IV festival Outono na Serra che si svolge a Serra do Cipó (Minas Gerais, Brasile). Nel 2009 fonda il Conjunto Choroma, una formazione impegnata nella diffusione dello ‘choro’. Uno dei suoi più importanti incontri è sicuramente quello con il pianista e compositore argentino Ernesto Romero, con cui incide nel 2008 il CD «Sueño de Juguete» (Philology), presentato ai festival Acuto Jazz ed Etruria Incontri Jazz 2008.
Nel 2009 riceve il premio come seconda migliore composizione jazz al concorso ‘Note di donna’, con il brano “Camminando nella notte”.
Nel 2015 dà vita, insieme ad altri musicisti, al gruppo Ajugada Quartet e alla Polimorphic Orchestra, una formazione di 15 elementi.


Altre date del "Retablo" tour:
5 marzo (con il quartetto Camera Ensemble) - Le Rane (Roma)
11 marzo - Artipelago (Castyelnuovo di Porto)
18 marzo - Six Bars Jail (Firenze)
19 marzo - Circolo Aurora (Arezzo)
31 marzo - Cotton Club (Roma)
aprile - Francoforte, Mainz, Monaco (Germania)

Vota:

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite Venerdì, 14 Dicembre 2018
Privacy Policy

Un libro sull’improvvisazione per chitarra fingerstyle è raro. L’argomento può interessare chiunque suoni lo strumento con le dita, quindi chitarristi acustici e classici, ma anche fingerstyler della chitarra elettrica. Gli studi presentati prendono spunto dal jazz moderno, dal blues, dalla chitarra classica e dalla world music: una miscela che rende la chitarra moderna universale e versatile, legata ai linguaggi ma potenzialmente aperta a tutte le possibili direzioni. Leggi

Loading ...
 
Vai all'inizio della pagina